Archivio degli articoli taggati 'spoiler'

6 agosto 2009 ore 13.43

Tempi cupi per i lupi

Sono tornata dal campo!! Mi fa strano dormire di nuovo in un letto. Certo, è comodo, ma già mi mancano le stelle sopra la testa. Mi è capitato un paio di volte di dormire sotto i rifugi di fortuna (di cui uno si è allagato la prima notte durante una bufera e il secondo si è allagato l’ultima notte durante una bufera) e decisamente non invidio eynis che d’inverno dorme tranquillamente sulla nuda terra (è vero, c’è da considerare l’elemento “nanna di fianco al fuoco” che io al campo non avevo, ma comunque non dev’essere uno scherzo!)

Ma sto divagando, come al solito. Torniamo all’argomento principale.

Girovagando in rete mi sono accorta che tra tutte le cinque razze i lupi sono quelli che riscuotono forse maggior successo tra i lettori. Sempre girovagando mi sono anche accorta che molti di questi lettori si augurano che proprio ai lupi venga dedicato uno spazio più ampio nel secondo volume. Beh, posso dire in tutta franchezza che saranno accontentati, eccome!

SPOILER

i nostri poveri lupi si troveranno a fronteggiare una situazione parecchio aggrovigliata, che la compagnia aiuterà a sbrogliare, ma comporterà comunque un bel pasticcio di zanne e sangue. Il tutto accadrà ovviamente tra i ghiacci perenni della valle di Nyve. Siccome sono tanto brava voglio darvi un assaggio di ciò che accadrà con questa paginetta di fumetto amatoriale (cliccate per ingrandire!!)

(ovviamente il testo è adattato per farlo entrare nei fumetti, nel libro sarà un po’ più articolato! XD)

FINE SPOILER

siccome mi spiace lasciare a bocca asciutta quelli che non sono amanti dei lupi, ecco a voi un disegno dei tre protagonisti maschili che ho fatto in questi giorni invece di studiare (ovviamente scherzo! sto studiando taaaaaaaanto! >.>)(sempre cliccare per ingrandire)

(si, lo so: non so disegnare i piedi nè le mani nè so inchiostrare, ma spero di imparare col tempo >.<)

un’ultima cosa: se qualcuno di voi stesse passando le vacanze a Lignano Sabbiadoro (ud) mi può trovare sabato 8 agosto nella libreria “l’elefante bianco” in viale venezia,  ci sarà una piccola presentazione (qua per info: http://www.edizpiemme.it/pm/pm_eventi/pmnews-356040.view)

si, sto partendo di nuovo, e sto andando in un luogo senza internet. Temo che questo sarà l’ultimo post fino a settembre, salvo imprevisti!

Buone vacanze a tutti allora!

28 luglio 2009 ore 11.14

Eynis e il pollaio

Sono le undici e mezza di notte. Ai piedi del mio letto: una massa informe viola stinto tutta bozzi e legacci pendenti, che trent’anni fa era uno zaino da alpinismo professionale.

Si, domani parto per il campo scout. Starò via dieci giorni, e in questi dieci giorni ovviamente sparirò totalmente dal blog.

Per farmi perdonare della mia assenza (passata e futura) vi regalo un disegno di Eynis come appare nel secondo volume (esatto, non sono ancora capace di inchiostrare O_ò)

e un pezzo in anteprima del principe delle nebbie (oooooh!). Che, guardacaso, parla di un pollaio

………………

WARNING: SPOILER!!!!!

Il cielo era rosa d’aurora, e la campagna attorno a Rhoda era avvolta nel silenzio.

Eynis e Jadifh, appostati dietro una siepe, spiavano il cortile silenzioso di una fattoria.

– Non possiamo semplicemente cercare un’altra strada?-  sussurrò la ragazza.

– No! La pattuglia notturna sta tornando dalla ronda e io sono il ricercato numero uno del regno. La via più sicura è questa, dammi retta!

Eynis lanciò un’occhiata al sentiero che portava nei campi che dovevano raggiungere. – Allora ci conviene passare subito– disse.- Dormono ancora tutti, sbrighiamoci prima che sia troppo tardi!

– Hai ragione. Al mio tre attraversiamo e ci nascondiamo nel campo, va bene? Uno, due e… -. Ma prima che Jadifh potesse dire “tre”, il silenzio fu rotto da un chiocciare sgraziato e ripetitivo.

– Accidenti, la gallina! – disse Eynis tra i denti. – Ha fatto l’uovo e adesso sveglierà tutti!

– Non esagerare, smetterà subito, vedrai!

– Figurati! Le galline non smettono di chiocciare, a meno che qualcuno non prenda l’uovo.

– Davvero? – chiese il ragazzo con un lampo negli occhi.

– Certo, è così! – rispose Eynis voltandosi. Ma Jadifh non era più dietro di lei. Era saltato in piedi e aveva scavalcato la siepe, sparendo all’interno del pollaio.

Il canto della gallina tacque, il ragazzo riattraversò il cortile di corsa e tornò ad accovacciarsi di fianco a Eynis. In mano stringeva un uovo.

– Problema risolto! – esclamò con un sorriso smagliante.

Ma Eynis non ebbe nemmeno il tempo di rispongergli che l’intero pollaio esplose di un chiocciare assordante.

– Oh, no! Ci si mettono anche le altre ora! – gemette il ragazzo.

– Via, scappiamo! Presto, prima che arrivi il contadino! – fece Eynis. E i due attraversarono la strada in un lampo e si tuffarono tra le spighe di grano verde.

– La prossima volta – ansimò Eynis – si prende la strada che dico io!

– Beh, questa situazione ha avuto il suo lato positivo – dichiarò il ragazzo.

– E quale?

Jadifh sollevo l’uovo come per brindare alla salute di Eynis, lo forò e lo bevve in un sorso.

…………….

N.B: non è detto che troverete questo estratto tale e quale nel libro stampato: può ancora essere tagliato o modificato.

N.B 2: i più accorti noteranno nel disegno che Eynis ha una macchia bianca sul naso. questo perché quando stavo dando gli ultimi ritocchi, un attimo prima di scannerizzare, una simpaticissima macchia di inchiostro le è caduta esattamente in faccia e ho dovuto sbianchettare il tutto >.>

3 luglio 2009 ore 9.06

tre e due

Scusate per il lungo periodo di silenzio: i miei genitori, nell’ammirevole tentativo di farmi concentrare solo e unicamente sullo studio (ahaha!) mi hanno tolto ogni accesso a internet, e per postare questo articolo ho dovuto fare la seguente rocambolesca operazione:

1) scrivere il post in text edit sul mio computer;

2) passare il file rtf attraverso bluetooth dal mio mac a quello di mia madre;

3) connettermi con la sua connessione internet;

4) copia-incollare il file su wordpress;

5) nascondere lo prove.

Ora che tutto ciò è stato reso pubblico, attendo le rappresaglie.

Ma bando alle ciance! Passiamo a cose più serie.

In questo periodo sto scrivendo il terzo volume del libro del destino. In realtà sto cercando di scrivere il terzo volume. Passo la maggior parte del mio tempo a studiare, per avere la possibilità di studiare anche l’anno prossimo. Forse mi sono fatta fregare. Giusto un po’.

Comunque, riesco sempre a trovare tempo per scrivere. Anzi, per fissare inebetita lo schermo. Non so, sarà la stanchezza, sarà il caldo, sarà che devo scrivere un pezzo che attendo da qualche anno, ma non riesco ad andare avanti. Più che altro non ho voglia di mettermi a pigiare sulla tastiera. Quando lo faccio, scrivo anche, ma il problema è iniziare.

Allora ho avuto un’illuminazione: sono tornata alla prima pagina e ho buttato giù un paio di paragrafi introduttivi, giusto per rientrare nell’atmosfera.

Ci sono riuscita, trovando solo un piccolo ostacolo: penso sappiate che la trilogia è scritta al passato. Non so perché, ma mentre scrivevo l’introduzione di cui sopra, ho iniziato a usare il presente. Me ne sono accorta solo dopo parecchie righe, così sono dovuta tornare indietro e volgere tutto al tempo giusto. Bizzarro.

Ma sto divagando. Forse qualcuno vorrebbe notizie sul secondo volume:

sto rivedendo la versione editata. A parte le 130 pagine spostate, non ha subito grossi tagli, e in generale è stato toccato molto meno dell’Erede di Ahina Sohul.

Ho anche consegnato la scaletta del terzo, come mi era stato chiesto, e aspetto notizie.

Un’ultima cosa: probabilmente ci saranno pochi post fino a settembre. Non biasimatemi: sto studiando come una capra! Il che forse non è un buon segno, visto che le capre sono testarde ma non particolarmente intelligenti…

Nota per le ragazze: vi ricordate quando vi ho detto che nel secondo volume ci sarebbe stato (più di) un bacio? Ecco, dimenticatevi quel (più di), perché si trova nella parte tagliata. Mi disp.

…..

P.s: arrivederci Jacko! eri uno svalvolato ma anche un dannatissimo genio.

4 giugno 2009 ore 14.10

(Mega spoiler e) frasi sconnesse.

Tanto l’abbiamo capito tutti che in questo periodo non potrò postare altro che spoiler ed elucubrazioni insensate.

Ma sì, siate solidali: mancano due settimane alla fine della scuola, e io devo ancora affrontare un orrendo compito di matematica, un ancora più orrendo compito di paradigmi di greco, verifica di storia, possibile versione di recupero, interrogazione di greco, latino e probabilmente inglese. Insomma, tutti noi studenti stiamo affrontando un bel periodaccio, a quanto pare. Come succede da generazioni a ogni fine maggio. Ma come sempre sopporteremo con un sorriso sulle labbra, perché tutti noi amiamo TANTO la scuola. Vero?

Anche il caro Principe delle Nebbie mi sta facendo penare: come avevo tristemente previsto, la versione inedita del libro è di circa 900.000 battute,  solo che il caro Erede di ahina sohul è di circa 600.000 battute, e io già ho davanti agli occhi l’immagine della mia editor che fronteggia la stampata con una FALCE.

Così per consolarmi ho fatto diversi raid in fumetteria e mi sono presa: a) il terzo  numero di Busou Renkin (Il guerriero alchemico), che mi sta piacendo sempre di più, b) il terzo numero del Cammino dei sette millenni, serie italiana spuntata da poco, che non ho ancora deciso se mi piace o meno, c) il numero 72 di Ratman *.* d)  Nemi, bellissimo, lo consiglio a tutti.

Ma come! voi vi siete sforzati di leggere fin qui attirati dal titolo che prometteva un mega spoiler, e io mi metto a parlare di tutti i miei fumetti? Ma certo, volevo solo aumentare la tensione!

siete tesi?

No, è che lo spoiler che vi sto per fare è veramente bello grosso, seriamente, non so che mi prende, fra poco vi rivelo tutta la trama e non comprerete più il libro!

DISASTRO! sono impazzita!

…siete abbastanza tesi?

sicuri? non è che vorreste un po’ di tensione in più? va bene, va bene, riponete le asce bipenni, eccovi lo spoiler:

…ma sicuri di non volere un altro po’ di tensione?

ok, ok, scherzavo! ecco qua:

…….

AAAALT: MEGA SPOILER! ULTRA MEGA SPOILER! SICURI DI VOLER LEGGERE? ok scelta vostra, io vi ho avvertiti.

1) Qualcuno morirà

2) Non accadrà quando ve lo aspetterete e non potrete prevedere quando accadrà, ma effettivamente ci sarà (più di) un bacio.

…..

sì, tutto qui. Mi disp.

Buone congetture ragazzi, non mi dilungo oltre che se i miei mi beccano a scrivere sul blog invece che a studiare mi diseredano.

7 maggio 2009 ore 13.43

Le orecchie di Eynis (spoiler criptici in omaggio!)

(WARNING: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER! se non volete rovinarvi la sorpresa saltatelo a piè pari!)

Vorrei innanzitutto ringraziarvi per il vostro entusiasmo e il vostro sostegno, è veramente molto importante per me, ed è stato ciò che mi ha spinto ad andare avanti a scrivere anche nei momenti più antipatici!

Grazie anche per i  commenti, spesso non riesco a rispondere, ma vi assicuro che li leggo tutti.

Ne approfitto quindi per dare una risposta a una domanda che mi viene rivolta spesso:

NO! non vi dico di chi si innamora Eynis!  mi disp

…………..

Arriviamo quindi alla questione che ha dato il nome a questo articolo, una questione che ha suscitato una certa polemica: le orecchie di Eynis.

Giustamente alcuni hanno fatto notare che, siccome “Eynis è un elfo” e come tale “deve avere le orecchie a punta”, è assurdo che nessuno nella compagnia, e nella sua famiglia,  si sia accorto delle origini della ragazza!

Dovete sapere che la permanenza della compagnia ad Idahla è spezzata in due. In origine, entrambe le parti si trovavano nel secondo volume. E la questione delle orecchie di Eynis era spiegata proprio nella parte tagliata! Quindi è rimasta questa grossa incongruenza.

Nonostante la questione delle orecchie di Eynis sia appunto chiarita nel secondo volume, vedrò di spiegarvela in anticipo, per fugare ogni dubbio.

punto 1: Eynis non è un elfo. Durante l’editing sono stati tagliati alcuni passaggi dove si spiegava che la madre della ragazza, Harys, è umana.

punto 2: Molti hanno in mente un’immagine di orecchie da elfo che io non volevo trasmettere. Gli elfi a nadesh hanno le orecchie piccole! Molti però sono troppo attaccati all’elfo alla warcraft o alla lineage con orecchie di 20 centimetri. Facciamo un semplice esempio con Deedlit e Arwen:

le orecchie di Eynis non sono così!!!

le orecchie di Eynis non sono così!!!

Le orecchie di Eynis sono esattamente così!

Sono così!

punto 3: (achtung spoiler: anticipazione di ciò che verrà spiegato sul secondo volume!) Una donna fondamentalmente ignorante che non ha mai visto un elfo in vita sua e vede sua figlia con le orecchie a punta, cosa fa? Glie le fa mostrare tranquillamente in giro? O si spaventa glie le nasconde? La madre adottiva di Eynis l’ha abituata fin da piccola a tenere nascosta quella sorta di “deformità” e a non mostrarla a nessuno, quindi crescendo questo tabù è rimasto. Eynis ha sempre girato con le orecchie nascoste dai capelli. E’ un punto spiegato proprio nella parte che è stata spostata nel secondo volume. Inoltre, parecchi passaggi nell’erede di ahina sohul dove viene ribadito che Eynis ha le orecchie nascoste sono stati tagliati per non allungare troppo la vicenda. Non siete ancora convinti? L’esempio pratico è pronto a colpire di nuovo!

Arwen qui ha le orecchie a punta

Oh, che belle orecchiette pucciose!

Cosa? sono sparite? Ma no! sono solamente nascoste! ah-ha!

Cosa? sono sparite? Ma no! sono solamente nascoste! ah-ha!

Potere della ciocca selvaggia! mi sono spiegata ora? Era solo un piccolo misunderstanding. Succede.

sono solo capelli!

Non piangere Arwen! Non ti hanno rubato le orecchie: sono solo capelli!

……………

Dopo questa bella spataffiata, torniamo a noi!

Dicevamo? ah, già: NO! non vi dico di chi si innamora Eynis!  mi disp! BRUAHAHAHHA

Siccome però sono mmmmolto brava buona e gentile, e siccome ho visto che alcuni sono piuttisto curiosi riguardo alle varie tresche amorose (ciao, ragazze!) vi lascerò una serie di spoiler piuttosto criptici, sia sulle coppie che sulla vicenda in generale.

Temo di aver varcato la soglia della pazzia! ma cosa mi salta in mente?! leggete, svelti, potrei cambiare idea e cancellare il post prima che finiate! (dehihihoho!)

pronti?

e spoiler sia!

(ATTENZIONE MEGA IPER SPOILER saltare se non vi volete rovinare la sorpresa!)

dunque:

-già dai primi capitoli accadrà qualcosa che non vi aspettate minimamente (sono pronta a scommettere!)

-un personaggio vi deluderà parecchio.

-un altro personaggio invece vi apparirà sotto una nuova luce.

-ci sarà un terzo personaggio che odierete e amerete contemporaneamente (o almeno, questa è l’intenzione!)

E per quanto riguarda le coppie:

-i sostenitori di una delle due possibili coppie otterranno quello che vogliono ma non saranno soddisfatti

-i sostenitori dell’altra coppia invece NON otterranno quello che vogliono, ma saranno lo stesso soddisfatti.

-comunque, una delle fazioni si pentirà amaramente di aver sostenuto quella coppia!

(FINE SPOILER)

Eeeh? vi ho incuriositi abbastanza? Sappiate che non mi importa quanto mi supplicherete o minaccerete, non sarò più precisa di così! u.u

E tanto per rimanere in atmosfera, vi lascio con questo castello molto fantasy trovato su deviantart:

A presto!!!

elisa erre

8 aprile 2009 ore 8.39

“Come hai tradotto Brindisi in latino?” “Prosit.”

Un post piuttosto affrettato per spiegare il motivo della mia assenza.

Innanzitutto mi scuso con voi per essere sparita così all’improvviso senza spiegare.

Ho passato quattro giorni tombali. Nel senso che siamo andati in gita scolastica in Toscana a visitare le necropoli etrusche. E’ stato mortale. Non che non fosse interessante, ma visitare dieci tombe al giorno per tre giorni consecutivi ti uccide.

Una delle tappe della mia gita cadaverica

Una delle tappe della mia funerea gita

Bene, ponendo fine a queste inutili righe di raccapriccianti giochi di parole, mi scuso ancora per l’improvvisa sparizione e per la mia scarsa partecipazione sul blog.

Però non disperate! Dieci abbaglianti giorni di vacanza si prospettano all’orizzonte, e in questi magnifici dieci giorni suderò come un caimano per finire il secondo volume. Ebbene sì, dopo pasqua conto di consegnare.

E alla fine di questi stressanti dieci giorni, potrò finalmente tornare a bloggheggiare. Contenti? Anche no? Vi capisco!

Comunque, uno spoilerino ve lo lascio, che ne dite?

Ebbene eccolo:

Nel secondo volume Eynis si taglierà i capelli.

Speravate in qualcosa di più consistente vero? eeeh, ma io sono cattiva, mi disp >.<

a questo punto ci risentiamo dopo pasqua, e vi aggiornerò sulla situazione LdD!

a presto!

Alcune note:

1) Lo so che i caimani non sudano ma morivo dalla voglia di dirlo.

Un caimano (non sudato)

Un caimano (non sudato)

2) Il titolo del post non c’entra niente, è una battuta che ho fatto qualche settimana fa in classe, mentre traducevamo dall’italiano al latino e ci consultavamo a vicenda, e mi pareva un peccato sprecarla usandola una sola volta.

3) Chiedo umilmente scusa se ho offeso qualche spirito di etrusco defunto

23 marzo 2009 ore 15.03

E lo scanner risorse

E’ un po’ che non pubblico vero? Ma sono in una situazione un po’ difficile, soprattutto a causa della scuola (mannaggia!) ma anche perché mi sto impegnando per finire a tutti i costi il secondo volume prima di pasqua.

Non ho tempo quindi di scrivere qualcosa di sostanzioso. Ma non disperate! ho sempre pronto il mio asso nella manica… gli spoiler! quindi vi metterò qualche…

…ma che!

mi dimentico la notizia più importante! il mio scanner vive ancora! T^T è un miracolo! gli stavo già preparando il sepolcro!

comunque eccole, eccole le immagini! C’è un piccolo problema: non mi ricordo che disegni dovevo fare >.<!

Nella mia mente confusa aleggia il vago ricordo della richiesta di un Jadifh e di Un Evàndros…. beh, quelli li ho pronti… più qualcos’altro… (ovviamente clikkate per ingrandire)

Jadifh

ancora Jadifh

Bedwyr fatto a scuola >.<

i tre ad idahla

EVANDROSS! puccio ^w^

ED ECCOCI al tanto atteso momento degli spoiler!

per prima cosa… attenzione attenzione! Vi rivelo qui, ora e in anteprima assoluta il titolo del primo capitolo del secondo volume: “La casa dimenticata”.

eh? soddisfatti? no? vabè, comunque è ancora provvisorio, come tutto quello che si trova in quel fantomatico file word.

comunque, ora, siccome sono tanto, ma tanto buona, vi posto un estratto un po’ più consistente: vi sfido a indovinare cosa diamine sta succedendo B3

Nel cielo sempre più azzurro e splendido, l’aquila bianca osservava. Osservava il fuoco consumare la palizzata, mentre gli amorphi avanzavano, e già la città bassa bruciava, sconquassata, fumi neri e maleodoranti salivano al cielo. La nera ondata venne bloccata dalla seconda cerchia di mura, alta e robusta e impenetrabile. A lungo, molto a lungo cercarono di passare. Ben presto tutto tacque, meno il cupo rimbombo delle asce e degli arieti che cercavano invano di squarciare il portone.

Bene, eccoci qui, non è molto ma spero che siate soddisfatti (tanto lo so che i post disegni + spoiler sono i vostri preferiti! XDXD)

i commenti sono tutti vostri!

au revoir!