Archivio degli articoli taggati 'recensioni'

18 maggio 2009 ore 13.48

Micro recensione: Versailles no Bara

AVVERTENZA:  i concetti espressi qui di seguito sono al 90% soggettivi: queste sono le mie idee e le mie preferenze e voi avete la assoluta libertà di contraddirmi o mandarmi a ranare.

AVVERTENZA 2: questa è una micro recensione, è più corta e meno dettagliata di una recensione normale. Riponete le asce bipenni, thx!

……….

Se scrivo questa segnalazione è perché dopo anni di miserabili ricerche sono finalmente riuscita a ottenere tutti i volumetti di Berubara e a leggermi tutta la serie per la prima volta completa.

Come? Che cos’è Berubara? Beh, è l’abbreviazione per Versailles no Bara!

Come? Cos’è Versailles no Bara? Le rose di Versailles!

Come? Cos’è Le rose di versailles? Ma sì che lo sapete. Non lo sapete? Io vi dico di sì. Non mi credete? guardate qua:

Versailles no Bara opening

Ora ve lo ricordate vero? Che vi avevo detto?!

Perchè vi parlo di Berubara? La risposta è altrettanto semplice: è una delle storie più belle mai inventate (ovviamente imho).

Nonostante lo stile “vecchio shoujio” con tanto di riflesso a croce sugli occhi grandi come fondi di bottiglia, la storia è talmente avvincente da farti passare sopra ai rigurgiti floreali che vengono scodellati addosso ogni tre vignette.

Vi vedo scettici.

Beh, è comprensibile. Molti di voi non conosceranno le Rose di Versailles, conosceranno Lady Oscar, con la sigla cantata da Cristina d’Avena.

In effetti, come sempre, l’adattamento italiano con tutte le sue censure ha rovinato l’anime originale. E come sempre, il manga è molto più bello dell’anime.

Se uno di voi non avesse mai visto/letto le Rose di Versailles, ecco qui la cara vecchia pagina wiki:

Pagina wikipedia Lady Oscar

……………

Per voi, un elenco dei punti positivi di Berubara:

  • Oscar François de Jarjayes
  • La vicenda in quanto tale
  • Il conflitto interiore di oscar
  • Andrè Grandier
  • Oscar François de Jarjayes
  • Gli intrighi di palazzo (*w*)
  • Lo sfondo storico
  • Un pò di sano dramma
  • Oscar François de Jarjayes
  • Oscar François de Jarjayes

E un elenco di punti negativi:

  • Fiori sbrillosi per ispirare sentimenti di romanticismo e di estasi

Un magnifico rigurgito floreale

  • Vignette con lo sfondo variatamente psichedelico per ispirare sentimenti di orrore e di dramma
  • Maria Antonietta (perché ha l’incredibile capacità di attirare su di sé badilate di gigli luccicanti, sbarluccichini e sfondi psichedelici)
  • Gli occhi con lo sbarluccichio a croce
oscar terrorizzata dal suo stesso sbarluccichio a croce

oscar terrorizzata dal suo stesso sbarluccichio a croce

  • Lo stile vecchio shoujo
  • Il finale tragico. (Dopotutto, essendo Berubara ambientato prima e durante la rivoluzione francese, non ci si poteva aspettare altro.)
……………

Praticamente quindi gli unici difetti di Lady Oscar sono il suo essere un po’ (parecchio) datato, e la mia antipatia per lo stile shoujio (di questo, e del fatto che io continui a leggere shoujio nonostante non mi piaccia per niente come sono disegnati, parleremo un altra volta)

Quindi noi che abbiamo una mente aperta, progressista e democratica (yes, we can!) continuiamo a sperare in un remake di Berubara che renda questa storia meravigliosa perfetta sotto tutti gli aspetti.

(Disclaimer: ovviamente la perfezione è soggettiva, quindi se non siete d’accordo mi ritirerò zitta zitta nel mio buio cantuccio)

Se volete un consiglio spassionato: entrate nella prima fumetteria disponibile e compratevi la serie completa.

Vi assicuro che vale la pena di sopportare gli sbarluccichini e le camionate di fiorelloni pur di leggere una storia così bella in versione integrale e incensurata.